PELLE PIÙ GIOVANE DI 20 ANNI CON L’ATTIVITÀ FISICA

by Marco Orselli on 21 marzo 2016

Un recente studio condotto presso la McMaster University, nell’Ontario, in Canada, fornisce nuove prove scientifiche sugli effetti ringiovanenti dell’attività fisica, dimostrando che può addirittura ringiovanire la pelle di 20 anni, anche incominciando ad allenarsi regolarmente dopo i 40 o addirittura i 65 anni di età. Questo straordinario effetto lifting sarebbe prodotto dalle miochine, sostanze prodotte dai muscoli durante l’attività motoria.

I ricercatori dell’ateneo nordamericano hanno effettuato esperimenti su topi e su biopsie di pelle umana, presentando i risultati al congresso annuale dell’American Medical Society of Sports Medicine, recentemente svoltosi a New Orleans. «Abbiamo valutato gli effetti dell’attività fisica sui topi e, successivamente, su biopsie di pelle non foto-esposta di 29 volontari, uomini e donne di età compresa tra 20 e 84 anni, suddivisi in 2 gruppi» ha spiegato, durante il congresso, Mark Tarnopolsky, del dipartimento di medicina della McCaster University.

«I soggetti appartenenti al primo gruppo hanno iniziato a svolgere attività fisica moderata 3 ore alla settimana, mentre i membri del secondo sono rimasti sedentari. Abbiamo ripetuto le prove anche in un gruppo di ultra sessantacinquenni che correvano o andavano in bicicletta 2 volte alla settimana per 30 minuti. Dopo 3 mesi di allenamento – ha sottolineato il dottor Tarnopolsky – le biopsie dei soggetti sportivi mostravano una pelle più sana, più spessa, protetta, più giovane anche di 20 anni rispetto alle altre».

Il ricercatore canadese ha inoltre fatto presente che è stato riscontrato un sensibile incremento di miochine IL-15 nella pelle degli sportivi, ossia le sostanze prodotte dai muscoli durante il movimento, ipotizzando che possano avere un ruolo nel miglioramento del tessuto cutaneo associato al movimento.

Marco OrselliPELLE PIÙ GIOVANE DI 20 ANNI CON L’ATTIVITÀ FISICA