PERDERE PESO A OGNI ETÀ MIGLIORA LA SALUTE CARDIOVASCOLARE

by Marco Orselli on 7 marzo 2016

Maggiore è il grasso corporeo in età adulta, maggiori saranno i disturbi cardiovascolari nella vita successiva: aumento di spessore delle carotidi, aumento della pressione arteriosa sistolica, aumento del rischio di diabete. Ecco i risultati di uno studio sull’impatto delle variazioni ponderali sui fattori di rischio cardiovascolari in un gruppo di uomini e donne inglesi seguiti fino a oggi dalla loro nascita, nel marzo 1946. Ma la vera novità che emerge dall’articolo, pubblicato su “The Lancet diabetes endocrinology”, è che gli adulti che perdono peso in un qualsiasi momento della vita passando da obesi a sovrappeso o da sovrappeso a normopeso, riducono gli effetti avversi cardiovascolari anche se successivamente riguadagnano i chili persi.

I ricercatori, coordinati da John Deanfield dell’University college London (Ucl) nel Regno Unito, hanno analizzato i dati di 1.273 uomini e donne che hanno preso parte al National survey of health and development (Nshd) uno studio osservazionale del Medical research council britannico. I partecipanti sono stati classificati come normopeso, sovrappeso oppure obesi in vari momenti della vita: durante l’infanzia e a 36, 43, 53 e tra 60 e 64 anni di età. In quest’ultimo periodo è stato misurato lo spessore dell’intima carotidea (cIMT), un marker usato per valutare l’effetto dell’esposizione all’adiposità in termini di rischio cardiovascolare.

Aggiunge Deanfield: «Seguendo i pazienti per oltre 60 anni, lo studio ci ha consentito di valutare l’effetto dell’adiposità nella vita reale, indicando che la perdita di peso a qualsiasi età porta benefici cardiovascolari a lungo termine, e sostenendo le strategie di sanità pubblica e le modifiche dello stile di vita che aiutano gli individui che sono in sovrappeso o obesi a perdere peso a tutte le età». E in un editoriale di commento Frank Hu della Harvard school of public health di Boston, scrive: «Anche se i dati sono incoraggianti, solo nel 2% dei partecipanti si è verificato un significativo calo ponderale in età adulta, sottolineando ancora una volta l’importanza del mantenimento del peso e la prevenzione del suo aumento come priorità per la programmazione e la politica della sanità pubblica».

The Lancet Diabetes & Endocrinology, Early Online Publication, 21 May 2014doi:10.1016/S2213-8587(14)70103-2

The Lancet Diabetes & Endocrinology, Early Online Publication, 21 May 2014doi:10.1016/S2213-8587(14)70108-1

Marco OrselliPERDERE PESO A OGNI ETÀ MIGLIORA LA SALUTE CARDIOVASCOLARE